top of page
  • Immagine del redattoreGiovanni Badiello

Oro, questa volta non ci hai protetti!

L'oro è sempre stato per gli investitori un c.d. bene rifugio sicuro durante periodi di incertezza economica. La sua natura tangibile e il suo valore intrinseco hanno reso questo metallo prezioso un'opzione di investimento molto valida.

Come si è comportato nel recente periodo di alta inflazione? - 8% dal 2021.

Si è proprio così, nel periodo di maggiore inflazione degli ultimi 30 anni, quando tutti erano convinti che per proteggersi dalla perdita del potere di acquisto bastasse investire in Oro, questo non ha rispettato le aspettative.

Nel grafico riportato sotto possiamo vedere l’andamento del prezzo dell’oro aggiustato per l’inflazione.

Durante periodi di inflazione, dove il potere d'acquisto della valuta diminuisce, l'oro si è spesso comportato bene. Questo è dovuto al fatto che l'oro non è direttamente influenzato dalle politiche monetarie dei governi e mantiene il suo valore intrinseco.

Un ulteriore motivo che spiega la passione degli investitori verso l’oro è la sua tendenza a crescere nel lungo periodo quasi certa. L’oro è infatti una materia prima, un elemento chimico non ricreabile artificialmente. La sua quantità presente sul pianeta è fissa. E se ad un’offerta fissa risponde una domanda sempre maggiore, dato il valore intrinseco del materiale, il prezzo non potrà che salire.

In altre parole, ogni grammo di oro rimanente sarà sempre di più un’edizione limitata.

Vediamo allora perché, nell’ultimo periodo, l’oro non è riuscito a svolgere degnamente il suo compito.

  • L’investimento in oro è oramai possibile anche attraverso strumenti derivati che non incorporano l’oro fisico, e questo produce un importante aumento dell’offerta. Posso investire in oro senza acquistarlo.

  • I governi e le banche centrali non sono più, come nel passato, colme di oro nei loro bilanci. Piuttosto detengono valuta estere o titoli di stato. Questo è un fattore che ha rallentato la crescita dell’or

  • La nascita di Bitcoin. Bitcoin è infatti considerati da molti l’evoluzione digitale dell’oro, per una caratteristica che li accumuna, l’offerta fissa. In più Bitcoin, rispetto all’oro è facile da trasportare e da custodire, anche se, ad oggi, parecchio più volatile.

L'investimento in oro rimane una componente rilevante di un portafoglio ben diversificato, specialmente durante periodi di incertezza economica.

Tuttavia, il mondo e le tecnologie cambiano velocemente, e quindi anche le dinamiche di mercato. La leggenda dell’oro non è più forte come un tempo, e bisogna ricercare nel mercato delle alternative per ottenere gli stessi risultati.

Risalendo nel tempo, l'oro ha certamente dimostrato di essere un investimento stabile, ma se cerchiamo la performance investire in oro non è sufficiente.

Confrontando gli investimenti in oro con gli indici azionari globali, come l'MSCI World o l'S&P 500, emerge una differenza significativa in termini di rendimento.

In definitiva, la chiave per un investimento di successo risiede nella comprensione approfondita delle caratteristiche di ciascun asset e nella creazione di un portafoglio equilibrato in base alle proprie esigenze finanziarie e obiettivi a lungo termine.


4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page