top of page
  • Immagine del redattoreGiovanni Badiello

Millennials e pianificazione finanziaria

Aggiornamento: 14 mar

In un mondo in rapida evoluzione, dove le certezze di ieri sembrano sempre più lontane, l'importanza di una solida pianificazione finanziaria non è mai stata così cruciale, soprattutto per chi ha meno di 40 anni. 

I Millennials, ovvero coloro che si troveranno a governare il mondo un domani, si trovano a navigare un panorama economico in continua trasformazione, con sfide e opportunità uniche che si evolvono ad una velocità mai vista, anche perché sarà la generazione più ricca, in termini finanziari, della storia dell'umanità.

La pandemia e le guerre degli ultimi 4 anni hanno messo in evidenza l'importanza di essere preparati agli imprevisti. Molti hanno visto i loro piani e aspettative per il futuro stravolti da un evento del tutto inaspettato. Questa esperienza ha sottolineato l'importanza di pianificare per tempo i nostri desideri futuri, non solo per far fronte a eventuali crisi, ma anche per sfruttare al meglio gli investimenti come strumento per raggiungere i propri obiettivi.


Come iniziare.


Il primo passo è definire chiaramente i propri obiettivi finanziari. Che si tratti di acquistare una casa, garantire un'educazione di qualità per i propri figli, o semplicemente assicurarsi una pensione confortevole, ogni obiettivo richiede una strategia su misura. È qui che entra in gioco la pianificazione finanziaria, che permette di mappare un percorso chiaro verso il raggiungimento di questi desideri.


Il mercato è dalla nostra parte, se lo vogliamo.


Gli investimenti finanziari offrono un potente mezzo per far crescere il proprio capitale nel lungo termine. Attraverso strumenti come azioni, obbligazioni, fondi comuni di investimento ed ETF, è possibile costruire un portafoglio diversificato che rifletta i propri obiettivi e tolleranza al rischio. La chiave è iniziare il prima possibile. Se siamo capaci di pianificare con anticipo e sfruttare il potere e la magia dell’interesse composto, le somme investite potranno crescere in maniera significativa. Lo disse Einstein, non un famoso economista: “L'interesse composto è l'ottava meraviglia del mondo. Chi lo capisce, lo guadagna; chi non lo capisce, lo paga”.


Pensione, dobbiamo pensarci noi.


Ancora più importante è la pianificazione previdenziale. Con le incertezze che circondano il nostro sistema pensionistico pubblico e l'aumento dell'aspettativa di vita, assicurarsi una fonte di reddito per la pensione è fondamentale. Attualmente in Italia il rapporto tra lavoratori e pensionati è uno ad uno, e nei prossimi anni il numero dei pensionati sarà maggiore del numero di coloro che pagheranno i loro contributi. Un sistema chiaramente non sostenibile che ci obbliga a provvedere in autonomia.

Il fondo pensione, grazie alle sue agevolazioni fiscali, è lo strumento principe, che tutti, dal momento della nascita, dovrebbero avere. Inoltre, anche con investimenti tradizionali come fondi d’investimento, ETF o azioni possiamo costruire un piano per permetterci di rallentare il ritmo lavorativo prima di raggiungere l’età pensionabile. 


Conclusioni.


La pianificazione finanziaria non è un lusso, ma una necessità, specialmente in questi tempi caratterizzati da rapidi cambiamenti e incertezze economiche. La categoria dei millennials possiede due vantaggi enormi: in primis la ricchezza creata dai loro genitori che riceveranno in eredità, e soprattutto il tempo, che negli investimenti è il miglior acceleratore di performance esistente. 

Affrontare la pianificazione finanziaria e previdenziale oggi significa costruire una base solida per realizzare i sogni nostri, e di chi ci sta vicino. Ricorda, il primo passo è sempre il più importante: inizia oggi a pianificare un domani più brillante e soprattutto sereno. 


24 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page