top of page
  • Immagine del redattoreGiovanni Badiello

Previdenza complementare: benefici e problematiche del sistema pubblico.

Aggiornamento: 31 mag 2023

La previdenza complementare, secondo pilastro del sistema pensionistico italiano, è diventata sempre più importante negli ultimi anni, anche a causa dell’abbassamento, in prospettiva futura, delle prestazioni pensionistiche pubbliche. Mentre il sistema di previdenza sociale, o primo pilastro, offre una protezione di base per i lavoratori, la previdenza complementare consente loro di garantirsi un futuro economicamente più sicuro e di mantenere il tenore di vita desiderato.

In questo articolo, esploreremo i principali benefici della previdenza complementare e perché è uno strumento fondamentale, date le problematiche del sistema pubblico, soprattutto per le nuove generazioni di lavoratori.

I principali vantaggi:

- Integrazione della pensione pubblica: uno dei principali vantaggi della previdenza complementare è la possibilità di ricevere una pensione integrativa in aggiunta a quella del sistema pubblico. Con il continuo aumento dell'aspettativa di vita e le sfide finanziarie che stanno affliggendo il sistema previdenziale pubblico, la previdenza complementare consente ai lavoratori di accumulare risparmi aggiuntivi che possono tradursi in una pensione più elevata in futuro. Questo è particolarmente importante per coloro che desiderano mantenere il loro tenore di vita anche dopo il pensionamento.


- Vantaggi Fiscali: La previdenza complementare offre anche vantaggi fiscali significativi. I contributi effettuati ai fondi pensione possono essere dedotti (fino ad un massimo di € 5.164,57/annui) dalla base imponibile del reddito, riducendo l'imposta da pagare. Questo può rappresentare un notevole risparmio fiscale, soprattutto per coloro che si trovano in fasce di reddito più elevate. Inoltre, i rendimenti generati dagli investimenti effettuati all'interno dei fondi pensione sono esenti da tassazione fino al momento del loro riscatto, e in ogni caso la loro tassazione è inferiore a quella relativa ad un investimento finanziario tradizionale.



- Gestione Professionale degli Investimenti: La previdenza complementare consente ai lavoratori di beneficiare della competenza di professionisti nell'ambito degli investimenti. I fondi pensione e gli altri strumenti di previdenza complementare sono gestiti da esperti finanziari che si occupano di investire i contributi raccolti in modo da massimizzare i rendimenti nel lungo termine. Questa gestione professionale riduce il carico di lavoro e il rischio per i lavoratori, che possono contare sulla competenza degli esperti per ottenere risultati finanziari positivi.


I problemi legati all’attuale sistema pensionistico pubblico italiano sono essenzialmente due:

1) Il reddito pensionistico medio è superiore al reddito medio dei lavoratori; quindi, la spesa pensionistica è enormemente maggiore, e lo sarà sempre più alle attuali condizioni, rispetto al gettito fiscale legato ai contributi pagati dai lavoratori;

2) Il periodo pensionistico, dato anche l’aumentare della speranza di vita, è quasi pari al periodo di pagamento dei contributi.

Questi due problemi, dato il costante invecchiamento della popolazione italiana, andranno via via peggiorando. Le uniche soluzioni a tali problematiche possono essere la riduzione del reddito pensionistico e ritardare il diritto alla pensione pubblica per gli attuali lavoratori.


In questo caso, saremo noi risparmiatori a dover provvedere a questo enorme gap che ci attende, attraverso l’adesione alla previdenza complementare il più in anticipo possibile.

13 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page